18. Operazione Babalon

domenica 15 giugno 2014
Operazione Babalon
Nell’Apocalisse viene det­to che sul­la fron­te della Don­na Scar­lat­ta sta scrit­to “Ba­by­lon” (Ba­bi­lo­nia), un no­me mi­ste­rio­so… e que­sto no­me è mi­ste­rio­so per­ché ce­la l’e­sat­to no­me, ov­ve­ro “Ba­ba­lon”, il no­me della Me­re­tri­ce (let­te­ral­men­te “a­ma­ta”) di Ba­bi­lo­nia (“Ba­by­lon”, let­te­ral­men­te “la Por­ta degli Dei”).
Mi ci sono voluti tren­tu­no an­ni – dal di­cem­bre 1982 al di­cem­bre 2013 – per re­a­liz­za­re l’O­pe­ra­zio­ne Ba­ba­lon (for­mu­la della Lu­ce e for­mu­la della Te­ne­bra), il po­te­re an­ti­cri­stia­no che di­strug­ge­rà la Chie­sa di Pietro.
La Meretrice di Babilonia: la for­mu­la della Luce
La Donna Scarlatta (lumi­no­sa) ca­val­ca Le­via­than (nell’a­spet­to ma­schi­le), il Gran Dra­go­ne Scar­lat­to, la Be­stia Sel­vag­gia dalle Ot­to Te­ste e Tre­di­ci Cor­na. Ella è ve­sti­ta di ros­so, in­dos­sa gio­iel­li e tie­ne nella ma­no de­stra una Cop­pa e con la si­ni­stra sor­reg­ge un Li­bro a­perto.
Interpretazione: la Don­na Scar­lat­ta (lu­mi­no­sa) rap­pre­sen­ta la Lus­su­ria. Ella, con la for­za della Be­stia, do­mi­na le pas­sio­ni e gli i­stin­ti. Nella sua Cop­pa vie­ne ver­sa­to il San­gue dei San­ti e il Li­bro è quel­lo della Ri­ve­la­zio­ne (A­po­ca­lisse).

La formula di B.A.B.A.L.On.
Il nome “Babalon” signi­fi­ca “Por­ta del So­le” e il va­lo­re ca­ba­li­sti­co delle sue let­te­re (B.A.­B.A.­L.On.) è 87.
Il nome della Meretrice (“A­ma­ta”) lu­mi­no­sa di Ba­bi­lo­nia (“Po­rta degli Dei”) è Ishtar (la dea Ve­ne­re), la Don­na Scar­lat­ta Ba­ba­lon (Ve­ne­re – Leo­ne) che si ma­ni­fe­sta in due a­spet­ti: So­phia ma­dre (Gal­bix Red – Leo­ne) e So­phia figlia (Ti­xian Dark – Leo­ne).


Galbix Red, la Sophia madre

 
Tixian Dark, la Sophia figlia

  La Meretrice di Babilonia: la for­mu­la della Te­ne­bra
La Donna Scarlatta (tenebro­sa) ca­val­ca Le­via­than (nell’a­spet­to fem­mi­ni­le), il Ser­pen­te Ver­de, la Be­stia Sel­vag­gia dalle Set­te Te­ste e Die­ci Cor­na. Ella è ve­sti­ta di ros­so, in­dos­sa gio­iel­li e tie­ne nella ma­no si­ni­stra una cop­pa d’oro, col­ma della sua for­ni­ca­zione.
Interpretazione: la Don­na Scar­lat­ta (te­ne­bro­sa) rap­pre­sen­ta la lus­su­ria. Ella, con la for­za della Be­stia, di­strug­ge la Chie­sa di Pie­tro. La sua Cop­pa è col­ma della for­ni­ca­zio­ne da lei ge­ne­rata.

La formula di B.A.B.A.L.O.N.
Il Serpente Verde Le­via­than, la Be­stia Sel­vag­gia dalle Set­te Te­ste e Die­ci Cor­na, ce­la il se­gre­to dell’un­di­ce­si­mo Cor­no, il pic­co­lo Cor­no, rap­pre­sen­ta­to dalla Ba­ba­lon ne­ra, la Me­re­tri­ce te­ne­bro­sa di Ba­bi­lo­nia.
Il nome “Babalon” signi­fi­ca “Por­ta del So­le” e il va­lo­re ca­ba­li­sti­co delle sue let­te­re (B.A.­B.A.­L.O.N.) è 156.
Il nome della Meretrice (“A­ma­ta”) te­ne­bro­sa di Ba­bi­lo­nia (“Por­ta degli Dei”) è So­vei­da (va­lo­re nu­me­ri­co 156), la Don­na Scar­lat­ta Ba­ba­lon (Lu­na – Bi­lan­cia) che si ma­ni­fe­sta in due a­spet­ti: Nahe­mah (Lu­na pie­na – Sa­git­ta­rio) e Li­lith (Lu­na nuo­va – Scor­pio­ne).

Soveida, la Babalon nera

 
La visione di questo vi­deo è scon­si­glia­ta ai de­bo­li di cuo­re e ai bam­bini.